contributo affitto Regione Toscana

Emergenza affitti: in Toscana arriva il contributo per studenti e lavoratori.

La Regione Toscana si prepara a erogare contributi per la locazione a studenti universitari e lavoratori in difficoltà, in modo che l’emergenza sanitaria non si trasformi in emergenza abitativa.

Il settore delle locazioni negli ultimi anni è molto vivace in Toscana e in modo particolare a Pisa, città universitaria per eccellenza, che attira ogni anno moltissimi giovani da tutta Italia.

Gli studenti fuori sede sono una ricchezza, animano da sempre la richiesta, offrendo buone occasioni di guadagno a chi ha investito in un immobile da mettere a reddito all’ombra della Torre Pendente.

Tuttavia la situazione di grave crisi determinata dall’emergenza sanitaria in corso, con la chiusura quasi totale delle attività, ha peggiorato velocemente la situazione economica di tanti italiani e, ovviamente, senza entrate è difficile pagare l’affitto.

In queste terribili settimane segnate dal coronavirus, per gli universitari fuori sede diventa sempre più difficile affrontare le spese legate all’abitare.

Il rischio? È quello di dover lasciare la casa e magari anche l’università, non potendo mantenere l’impegno di versare il canone di locazione.

Perciò la Regione Toscana è già al lavoro su dei provvedimenti che aiuteranno famiglie e studenti a fronteggiare le difficoltà nel pagamento dell’affitto.

A quanto pare, a breve verranno erogati dalla Regione i contributi per l’integrazione del canone di locazione, poi distribuiti da ciascun comune.

A beneficiare di questa misura straordinaria saranno gli studenti universitari fuori sede, ma non solo.

Il beneficio sarà rivolto anche ai lavoratori dipendenti e autonomi che hanno perso il lavoro o che hanno registrato una significativa riduzione di reddito in conseguenza alle restrizioni introdotte per arginare la diffusione del covid-19.

Le risorse regionali aiuteranno a sostenere i canoni di locazione venendo in soccorso dei soggetti più deboli, e l’auspicio è che su questa criticità intervenga presto anche il governo.

Anche nelle prossime settimane continueremo a pubblicare sul blog i principali aggiornamenti relativi alle misure relative al settore immobiliare, quindi seguiteci in questo spazio.

Inoltre ricordiamo che, in seguito alle disposizioni governative per combattere il coronavirus, l’Agenzia La Fortezza resterà chiusa finché la situazione sanitaria permetterà la ripresa dell’attività, ma è comunque a disposizione per qualsiasi informazione: potete contattarci ai numeri telefonici che trovate qui o via mail all’indirizzo agenzialafortezza@gmail.com.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *